Body Scanner, partita la sperimentazione a Roma

Body Scanner, partita la sperimentazione a Roma

E’ partita a Roma il 4 Marzo 2010, all’aeroporto di Fiumicino la fase di sperimentazione del progetto “body scanner” per gli aeroporti che offrono voli verso gli Stati Uniti e le cosiddette destinazioni sensibili.

Il primo apparecchio è stato presentato e attivato questa mattina presso il Terminal 5 dell’Aeroporto di Roma Fiumicino alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, del Ministro della Salute Ferruccio Fazio, del Direttore centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle Frontiere Prefetto Rodolfo Ronconi, del Presidente dell’ENAC Vito Riggio, del Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta e dell’Amministratore Delegato di ADR, Guido Angiolini.

Qui di seguito un bel video di C6.tv ci mostra come funziona davvero un body scanner, e cosa bisognerà fare per passare il controllo.

2 Comments On This Topic
  1. Casa Montagna
    on Apr 25th at 01:07

    Non sarà un’altra procedura che rallenterà ulteriormente il flusso dei passeggeri?

  2. Marco Savona
    on Mag 11th at 13:20

    Beh a prima vista il sistema potrebbe farci pensare che si potrebbero creare ulteriori ritardi, ma se ci pensi bene quanti passeggeri tornano indietro e tirano via l’orologio, le chiavi, le cinture fino a quando il classico metal detector non smette di suonare ? 🙂

    eheh
    Marco


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *