Il fiore di ciliegio in Giappone, ricorrenza “Hanami”

Il fiore di ciliegio in Giappone, ricorrenza “Hanami”

Il fiore di ciliegio in Giappone non è ufficialmente il fiore nazionale – lo è il crisantemo che appare in forma stilizzata nello stemma della famiglia imperiale – ma è come se lo fosse per l’intero paese.

In giappone ogni anno, in primavera, c’è la ricorrenza Hanami, che letteralmente vuol dire guardare i fiori, ma che in realtà è un termine utilizzato esclusivamente in riferimento ai fiori di ciliegio, chiamati anche SAKURA.

Il richiamo del fiore di ciliegio va oltre la sua evidente bellezza, a colpire è la sua caducità, il suo essere in piena fioritura solo per pochi giorni. La tradizione infatti non è legata agli alberi in fiore, ma a quello che accade ai fiori stessi in questi giorni.. dopo la fioritura infatti avviene la caduta del fiore di ciliegio, e i Giapponesi legano la caduta a terra, l’essere trasportato dal vento come un omaggio alle vite che abbandonano la vita terrena.

Ciò nonostante la ricorrenza non è vista con un senso di “tristezza”, forse con un pò di malinconia, quello si.. Viene comunque vissuta in maniera conviviale… Sotto gli alberi, nel momento della fioritura vengono posti dei teli azzurri, ed è normale fermarsi sotto con gli amici vivendo una vera e propria pioggia dei petali. Occasione per stare in compagnia, con le persone più care, gustando dell’ottimo cibo e bevendo il classico sakè.

sakura giappone picnic

Un panorama colorato si prospetta davanti agli occhi, i magnifici colori del ciliegio bianco e rosa sono rilassanti e sotto alcuni punti di vista teraupetici.

Il ciliegio in Giappone è da sempre visto come segno premonitore di prosperità e ricchezza, simboli legati alla storica raccolta del riso nel paese del sol levante. I fiori di ciliegio sono anche utilizzati in infusione in occasioni di ricorrenze importanti come i matrimoni.

Hanami si festeggia nel mese di Aprile, mese molto importante per la popolazione. Ad Aprile  infatti le scuole iniziano a fare lezioni. I diplomanti o i laureati si affacciano al mondo del lavoro proprio in questo mese, ed anche per questo è visto come simbolo beneaugurante.

Anche la musica abbraccia il simbolo del fiore di ciliegio. La canzone sakura sakura infatti, è una canzone composta per i bambini e legata al periodo Edo, noto per la sua arte caratteristica, comprese soprattutto le famose stampe a colori, per esempio quelle di Hiroshige. Edo era una piccola città del Giappone, ora capitale e conosciuta come Tokyo.

sakura giappone bimbo

Qui di seguito trovate la traduzione della canzone che ancora oggi è una importante canzone popolare.

Sakura Sakura 

Fior di ciliegio, fior di ciliegio
Sulle colline e laggiù
Fin dove puoi vedere
È nebbia o nuvola?
Profumato nel sole del mattino
Fior di ciliegio, fior di ciliegio
In pieno boccio

Fior di ciliegio, fior di ciliegio
Per il cielo di primavera
Fin dove puoi vedere
È nebbia o nuvola?
Profumato nell’aria
Vieni, vieni!
Andiamo a vedere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *