Gita al lago di Iseo e Monte Isola

Gita al lago di Iseo e Monte Isola

A 25 km da Brescia, uscita autostradale A4 Rovato, troviamo il lago D’Iseo.

Noi bresciani lo amiamo, è la nostra meta preferita quando il primo raggio di sole sporge dopo lunghi mesi invernali… io ve lo consiglio per una gita domenicale con la famiglia.

Uscendo da Rovato,  il percorso che porta ad Iseo vi fa apprezzare e capire che spettacolo è La Franciacorta.. infatti costeggerete i vitigni delle più famose case vinicole italiane. Vi segnalo un nome a caso , Cà Del Bosco.. credo vi dica già qualcosa.

Comunque, arrivati ad Iseo, portate pazienza – specialmente se è una bella giornata di sole – , i parcheggi saranno stracolmi, ma vi garantisco che ne vale la pena.

Il centro della cittadina è zona pedonale, per darvi la possibilità di godervi la splendida passeggiata.

Qui la prima cosa che vi attirerà è il Castello Oldofredi di Iseo , che sorge su una piccola collinetta nel centro storico del paese. Potrete se volete già effettuare il primo ristoro e anche vedere una piccolo museo della guerra sempre aperto.

Camminando poi verso il lago, troverete la bellissima passeggiata, colma di boutique, locali, ristoranti..gelaterie. per accontentare tutti, uomini e donne e bambini. Proprio i più piccoli potranno anche divertirsi a sfamare i cigni in riva al lago che sono sempre affamati!

Magari dopo una mattinata  di relax sul lago tra passeggiate tranquille ed un buon pranzo , potrete salire a bordo di un piccolo battello ed andare alla scoperta di questa magnifica isoletta, Monte Isola (in dialetto bresciano Montisola).

I traghetti partono da Iseo ogni ora, quindi comodissimi, ed il tempo di navigazione è di circa 15 minuti, quindi anche per i più piccoli non ci sarà tempo di annoiarsi.

Monte Isola è, come richiama il nome stesso, una montagna posta su un isola un´isola che divide in due parti il lago d´Iseo: da una parte la sponda bresciana, dall’ altra quella bergamasca.

Impossibile non innamorarsi di questa cittadina, ricca di vegetazione, di case in pietra, la chiesetta di S. Rocco, risalente al 400. Potrete passeggiare in riva al lago, bagnandovi i piedi se è la stagione calda, o addirittura fare il bagno nel lago.

Non potete tornare senza il pregiato olio extravergine di oliva Dop, ricavato dagli ulivi di Montisola e con il salame confezionato manualmente nella frazione di Cure secondo un rito che si ripete identico da secoli, tra gennaio e febbraio, con luna calante (o di venerdì, perché “non comanda la luna”).

Il salame viene affumicato in un’ antica cantina dai muri di pietra non intonacati, con soffitto a volto, da legna secca bruciata in un camino chiuso, a dir poco favoloso!

Una gita indimenticabile, e s non ci siete mai stati, conviene organizzare in fretta il prossimo weekend!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *