Tintarella di luna

Tintarella di luna

Arriverà questa benedetta estate!! Si che arriverà.. manca poco.. oppure per qualcuno manca niente, perché per la Pasqua se ne andrà beatamente al mare (che invidia!), comunque , noi nel frattempo ne discutiamo, che secondo me sembra di arrivarci prima.

Oggi parliamo di costumi da bagno.. ne esistono tanti femminili, due pezzi, con coppa imbottita, triangolo, pezzo sotto brasiliana, oppure di forma normale e poi interi di tutti i generi.

Quale indossare? In che occasioni? Vediamo..

Io ad esempio che sono una lucertola e che voglio tornare dalla vacanza che tutti mi dicano. Ma come sei abbronzata! E che bel colore uniforme..! Al sole ci sto per circa 6 ore al giorno..
Un po’ immersa in acqua , un po’ sdraiata sul lettino.. però, c’è una cosa che ho sempre con tutta me stessa odiato.. i segni bianchi che rimangono delle parti coperte dai laccetti dei costumi, oppure di diverse forme di reggiseno…che poi quando viene la sera e devi indossare un abitino carino, magari a fascia.. hai quell’orrendo segno bianco che ti avvolge il collo..noooo!!

Quindi io di norma, per evitare questo.. mi organizzo così: I primi giorni, che sono quelli fondamentali, tengo la stessa forma, di triangolo ad esempio, ne ho diversi , quindi comunque li alterno, ma sempre fatti uguali. Il laccetto al collo appena arrivata in spiaggia, passa direttamente dietro alla schiena (se siete sole in vacanza, è anche un modo per farvi aiutare da qualcuno vicino e socializzare), fregatevene se magari si intravede qualcosina, è comunque poco e ne vale la pena visto il risultato finale.

Quindi trascorsi i primi due o tre giorni così, come tutte le donne anche a me viene voglia di cambiare.. e allora taacc scatta la seconda fase.. mi metto i miei bellissimi due pezzi con reggiseni imbottiti.. che si sa, danno un effetto (specialmente per le donne come me che non sono più ragazzine) di push up fantastico.. qui è più semplice togliere il laccetto dal collo , però hanno un difetto .. asciugano molto lentameeenteeee.. quindi che fare? Comprare delle fasce tinta unita da abbinare ai vari costumi, quindi.. (io le ho trovare da Intimissimi, e a prezzi molto accessibili), è un modo per rinnovare i vecchi costumi e per aiutarci alla “Mission” nessun segno; in mare ci vado con il mio bellissimo reggiseno imbottito tipo venere poi torno e faccio il cambio (la fascia stringetela al centro con un banale elastico per capelli, così i segni sono ancora meno).

Ah..un altro consiglio..magari banale, ma meglio scrivere ovvietà che vedere certi rotolini spiacevoli in spiaggia! Il pezzo sotto del costume, prendete quello da potervi allacciare con un nodo a piacimento, così da evitare che la ciccetta sbordi, quando la mutandina ha l’elastico!

Anche per gli ometti neh.. neppure a loro sono belli da vedere i segni dei vari boxer.. quindi presto fatto.. sotto per la tintarella un boxer aderente piuttosto corto (tanto da sdraiati , nessuno vi guarda), poi quando si va in acqua , potete sbizzarrirvi con tutti i costumi che volete!

Lo so è un po’ più impegnativo, ma come mi diceva la mia nonna .. se bella/o vuoi apparire un po’ devi soffrire!

Se avete altri suggerimenti o trucchi, vi chiedo la cortesia di scriverli ! e buona tintarella a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *