Richiesta e rilascio del passaporto

Questo articoloche state leggendo è del 15 febbraio 2009, potete leggere le notizioe aggiornate al 2010 seguendo il link qui sotto proposto

LINK AL POST INFORMAZIONI SUL RILASCIO NUOVO PASSAPORTO

Il passaporto è un documento di riconoscimento formale emessa dallo stato che identifica il portatore come un cittadino Italiano e con il quale si richiede, nel nome della sovranità o governo della nazione emittente, di entrare e passare per altre nazioni.

Ma dove può essere effettuata la richiesta di rilascio del passaporto, e con quali modalita? Intanto questo post vuole spiegare come avere il rilascio del passaporto nuovo. In tal senso, ricordatevi che per rinnovare un passaporto scaduto per data di validità , o che va sostituito per un eccessiva usura, al momento della richiesta di rinnovo va riconsegnato il vecchio passaporto, appunto scaduto o rovinato.

RICHIESTA DI RILASCIO NUOVO PASSAPORTO :

La richiesta per il passaporto nuovo può essere presentata presso :

Le richieste vengono comunuqe poi inoltrate alla Questura di competenza che provvederà all’accertamento e all’emissione del documento, che verrà consegnato a domicilio con posta assicurata o ritirato presso l’ufficio postale dove è stata accettata la domanda. Agli stessi uffici è necessario rivolgersi per il rinnovo o la proroga del passaporto. Il passaporto ha una validità di 10 anni, il bollo per la validità annuale va apposto solo se utilizzato per viaggi in paesi EXTRA UE, e ha durata di 12 mesi.

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI RILASCIO DEL PASSAPORTO:

Alla domanda di rilascio del passaporto è necessario allegare:
Un documento di riconoscimento valido

  • 2 foto formato tessera ( poi successivamente spiegheremo anche a cosa stare attenti per quanto riguarda le foto stesse)
  • 1 marca per concessioni governative di 40,29 euro per passaporto
  • La ricevuta di pagamento di 44,64 euro per il libretto a 32 pagine e di 45,62 euro per quello a 48 pagine. La marca di 40,29 euro (non più prevista per l’espatrio verso Paesi Ue) vale 365 giorni dalla data del rilascio del passaporto e deve essere apposta soltanto in caso di partenza. Il versamento va effettuato sul conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento del tesoro. La causale è: «importo per il rilascio del passaporto elettronico».

PROCEDURE DA SEGUIRE PER FIGLI MINORI:
Se chi richiede il passaporto ha figli minori, anche non conviventi, è necessario che entrambi i genitori firmino, presso l’ufficio in cui si presenta la documentazione per il rilascio del passaporto, la dichiarazione di figli minori. Se l’altro genitore è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, può allegare una fotocopia del documento firmato in originale e il suo assenso scritto.
Il minore può viaggiare, fino a 15 anni, con un certificato o estratto di nascita vidimato dal questore (cosiddetto lasciapassare) e fino a 16 anni, con l’iscrizione sul passaporto di un genitore o di chi ne fa le veci. Può viaggiare, inoltre, con il passaporto individuale, che diventa obbligatorio al compimento del sedicesimo anno.

PASSAPORTI PER I RELIGIOSI
Per il religioso che presenta domanda per il passaporto è richiesto, oltre alle 2 foto tessera identiche e recenti e al documento di riconoscimento valido, anche un attestato rilasciato da superiori dell’ordine religioso, da cui si evince la sede e la durata della missione. L’intera modulistica per il rilascio o il rinnovo della carta di espatrio, con le relative istruzioni, può essere scaricata direttamente sul sito www.poliziadistato.it , o nell’altro post che parla di documenti per il passaporto, semplicemente cliccando qui.

Qui invece trovate un post molto esplicativo per come devono essere fatte le fotografie per essere valide, da applicare al passaporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *